Come prevenire la crisi al tempo del coronavirus

Vivere al tempo del coronavirus

Questo momento di isolamento e di tragedia a causa del coronavirus rappresenta qualcosa che senza dubbio verrà ricordato per molto tempo e del quale, solo passata l’emergenza, potremo tirare le somme sotto vari aspetti, comprese consapevolezze personali e sociali che abbiamo acquisito.

Qualcosa che ci cambierà di sicuro e che potrebbe anche portare a nuove prospettive, forse migliori dopo l’esperienza che tutti abbiamo dovuto vivere, accomunati anche se distanti fisicamente, in queste lunghe settimane.

Oltre ai quotidiani report mondiali dai quali apprendiamo i numeri che riguardano la situazione del coronavirus, una delle grandi prove a cui ci ha messo di fronte questo nemico invisibile è la difficoltà economica.

Molte persone infatti si trovano – giustamente – a casa con la volontà di mettere in atto tutte quelle misure necessarie a non diffondere ancora di più il coronavirus, senza la possibilità di lavorare e quindi di avere delle entrate.

Esercizi e fabbriche chiusi, uffici chiusi, servizi chiusi, il mondo della cultura bloccato… Un periodo di stasi completa che per molto tempo ancora, anche dopo la fine dell’emergenza, si prospetta difficile per tantissime imprese e famiglie, le quali si troveranno a dover combattere con le conseguenze anche economiche che questo virus ha portato con sé.

In questo frangente, come possiamo attivarci per poter, anche se in piccola parte, avere delle entrate che ci aiutino a far fronte alle spese quotidiane?

Come attivarsi in tempo di crisi a causa del coronavirus

In questo panorama, molti, pur essendo lontani fisicamente dal loro luogo di lavoro, riescono comunque a svolgere le loro mansioni con attività lavorative in smart working.

Non tutte le tipologie di lavoro possono però essere svolte da casa, e così stiamo assistendo a moltissimi disagi di aziende e singoli lavoratori a cui viene a mancare del tutto o in gran parte di che sostenersi.

Ci si chiede come la tecnologia e i nuovi mezzi digitali, che tanto sono utili in questo periodo per riempire le nostre giornate di isolamento e per rimanere in contatto con amici, parenti e il mondo che ci circonda, possano aiutarci anche economicamente e sostenerci in questo momento così particolare. 

Considerando che ognuno di noi ha delle competenze, è possibile, in questo momento, metterle in gioco proprio utilizzando i mezzi digitali di comunicazione.

Alcune risorse online utili per affrontare economicamente la crisi durante il periodo del coronavirus

  • Guadagnare con un blog

Chi ha un blog o un suo sito, in questo momento potrebbe attivarsi per promuovere determinati marchi e articoli, collegandosi con i grandi circuiti di distribuzione presenti in rete e promuovendo dei prodotti. Uno di questi è Tradetracker, un network di affiliazione che mette in contatto importanti brand ed e-commerce con chi ha siti e blog, offrendo loro una commissione per ogni vendita o contatto generati, permettendo loro di guadagnare on line da casa.

  • Guadagnare con i tutorial

Un esempio potrebbe essere quello di realizzare tutorial di prodotti cosmetici o di make-up. Da non dimenticare, infatti, che in questo momento in cui i negozi fisici sono chiusi, seppur con tempi di consegna un po’ più lunghi, i luoghi maggiormente frequentati per gli acquisti sono proprio i negozi e le vetrine virtuali.

Altra possibilità, sempre sfruttando le potenzialità della rete, è quella di realizzare tutorial di vario genere a seconda delle proprie conoscenze (per esempio video esplicativi nel campo dell’informatica o dell’arte, così come nell’ambito dell’educazione e dell’intrattenimento per bambini) da proporre poi agli utenti o ai proprietari di sit e blog a cifre modiche.

  • Guadagnare on line con i sondaggi retribuiti

Sono da segnalare siti specifici per mezzo dei quali, una volta che ci si è registrati, si possono compilare ricerche di mercato e sondaggi di vario genere richiesti da aziende, istituti, centri di ricerca.

Solitamente a ogni sondaggio completato (a cui in genere si è invitati a partecipare tramite un avviso e-mail) si ricevono dei punti. Una volta raggiunta una determinata soglia, questi possono essere trasformati in buoni da spendere presso vari negozi (soprattutto online), convertiti in denaro (con vari tipi di pagamento, dal bonifico all’accredito su carta Paypal), in ricariche telefoniche, o anche, in diversi casi, da potersi destinare in tutto o in parte in beneficenza.

Per citarne alcuni tra i più attivi: Surveyeah, Norstatpanel, LifePoints, Centro di Opinione, Toluna, Mister Panel.

  • Guadagnare on line con collaborazioni da Freelance

Alcuni siti sono dedicati proprio alla ricerca di collaborazioni momentanee.

Tra questi, per esempio, Freelancer e Addlance, piattaforme alle quali accedono aziende e anche privati per cercare tra i vari candidati, collaborazioni per determinati lavori. Questa tipologia di siti per freelance di solito funziona così: si crea un proprio profilo in cui si specificano le proprie competenze e le tipologie di lavoro per le quali ci interesserebbe essere contattati.

Le imprese o i privati possono mettere annunci oppure sfogliare i profili dei professionisti che ritengono adatti al lavoro che vogliono offrire e contattarli al bisogno.

  • Guadagnare on line con i marketplace e piccoli lavoretti

Altro luogo di incontro per offrire e prestare collaborazioni, consulenze e altre tipologie di attività da potersi svolgere online, è rappresentato dai marketplace online e da alcune piattaforme social network.

Tra questi Tabbid, un sito italiano al quale è sufficiente iscriversi per poter pubblicare annunci e trovare lavori che possono svolgersi online, come per esempio ripetizioni, inserimento dati, animazione e intrattenimento online per bambini via videochat. Altro luogo di incontro virtuale per quanto riguarda piccoli lavoretti, Fiverr, un sito in inglese in cui sono presenti annunci di tutto il mondo che riguardano lavori di grafica, di scrittura, di consulenza o di traduzione.

  • Guadagnare on line con le traduzioni 

Il lavoro di traduttore ormai è quasi completamente svolto online. Per mezzo di diversi siti e piattaforme specializzate possiamo guadagnare da casa facendo traduzioni di testi, articoli, schede prodotto e tanto altro. 

Basterà creare il nostro account su questi network e offrirci come disponibili a traduttore, in base alle nostre conoscenze linguistiche. In base alla nostra professionalità, rapidità di esecuzione e qualità della traduzione i nostri guadagni non tarderanno ad arrivare.

Nel mondo globalizzato in cui viviamo la richiesta di traduttori è in continua crescita. I migliori marketplace per traduttori che raccomandiamo sono: Fiverr e Technicis group.

  • Guadagnare on line da fotografo freelance

Un altro modo per guadagnare on line è quello di trasformare la nostra passione in un lavoro.

Come? Molto semplice!!

Se ad esempio siamo appassionati di fotografia, possiamo diventare fotografi freelance e vendere le nostre foto a uno dei molti portali che mettono in contatto aziende che hanno bisogno di immagini con fotografi freelance, dalla multinazionale in cerca di foto fresche per la nuova campagna promozionale alla piccola azienda di provincia che cerca immagini per il proprio sito.

  • Guadagnare on line con YouTube 

Fare lo youtuber nel 2020 è diventato un lavoro a tutti gli effetti.

Una volta era considerato un comune passatempo, con nei migliori dei casi qualche piccola entrata per arrotondare lo stipendio o per pagarsi una pizza, adesso guadagnare soldi on line con YouTube è un vero è proprio mestiere e come tale va fatto con costanza e professionalità. Tale business può portare introiti da capogiro.

A volte non servono competenze particolari, l’importante è avere molta iniziativa e intrattenere gli utenti, è questo che interessa a youtube.

Ma vediamo: come si inizia a lavorare con YouTube?

Per prima cosa bisogna creare un canale dove caricare i nostri video e cercare di avere più visualizzazioni possibili per poi chiedere una collaborazione a Google attraverso il servizio pubblicitario del colosso americano, con Google AdSense.
 
Quanto si guadagna con YouTube?
 
Beh rispondere a questa domanda non è semplice in quanto questo dato è molto variabile, sappiamo che i migliori youtuber italiani arrivano a guadagnare milioni di euro anche se molti non raggiunge 1000€
Per fare un piccolo calcolo possiamo dire che ad oggi si guadagnano circa 1,50€ ogni 1000 visualizzazioni grazie alla pubblicità.

Nel caso in cui avessimo intenzione di prendere questa strada e diventare così uno youtuber di successo, o vogliamo lavorare da casa guadagnando online, la costanza e la passione ci aiuteranno portandoci sicuramente risultati positivi.

  • Guadagnare on line vendendo ebook

Vendere un ebook può essere una via per guadagnare soldi on line, e per alcuni è stata la strada che ha portato al successo.

Esistono per tale scopo dei network specializzati come Amazon o ilmiolibro.it ad esempio che danno la possibilità agli scrittori di pubblicare e mettere in vendita il proprio ebook e dando ad esso enorme visibilità.

Possiamo scegliere il prezzo, la copertina, se offrire un’anteprima gratuita ai lettori, e molti altri dettagli interessanti.

Pubblicare un ebook è gratis e può darti grandi soddisfazioni, quindi se ami la scrittura cosa aspetti?? Mettiti subito all’opera.

9,02 9,50€ 1 used from 9,50€ 13 new from 9,02€
disponibile
Il manuale del giovane scrittore creativo
11,40 12,00€ 18 new from 11,40€
disponibile
Il mestiere dello scrittore

  • Guadagnare on line vendendo oggetti usati

La vendita di oggetti usati è un business che esiste da sempre ma oggi grazie all’aiuto di siti specializzati come ad esempio Ebay, subito.it è tutto molto più semplice e alla portata di tutti.

In alcuni casi gli utenti più esperti su alcune materie specifiche riescono a fare affari comprando vecchi oggetti, magari da chi vuole liberarsene a pochi spicci e rivenderli rimessi a nuovo a cifre ben più alte.

Iniziate subito a svuotare il garage dalle vecchie cose che non usate più e oltre a fare spazio iniziate a guadagnare qualcosina e testare questo metodo per guadagnare soldi on line.

  • Guadagnare on line con instagram

Ormai il sempre più famoso social network è diventato un business anche per gli utenti con più seguito. Il discorso è molto semplice: più hai follower attivi e più saranno i tuoi guadagani.

Ma come si guadagna con instagram?

Anche qui ci sono delle piattaforme che mettono in contatto aziende e influencer.  Ma non solo.. Se avrete molti follower saranno proprio le aziende a contattarvi per chiedere di sponsorizzare i loro prodotti a fronte di un compenso economico.

Il primo passo, adesso è quello di crescere e diventare influencer, con una buona reputazione in un settore specifico, e poi aspettare di essere contattati o contattare direttamente le aziende che ci interessano.

Facci sapere cosa ne pensi

      Scrivi un commento

      ComePrevenire.it